Apparecchi acustici endoauricolari

Le moderne tecnologie digitali consentono di produrre apparecchi acustici altamente sviluppati dalle dimensioni sempre più ridotte. Talmente piccoli, che alcuni possono essere sistemati nel condotto uditivo. Gli apparecchi acustici endoauricolari sono microscopici e impercettibili.

Poiché la conformazione del condotto uditivo cambia da una persona all’altra, gli apparecchi acustici endoauricolari vanno regolati individualmente. Esistono apparecchi acustici endoauricolari di vari tipi, che si distinguono per dimensioni e tecnologia.

Apparecchi acustici endoauricolari

Apparecchi acustici IIC

La sigla IIC indica quegli apparecchi acustici cosiddetti "invisible in the canal", ovvero "invisibili nel canale". Dall’esterno non si vedono. Poiché gli apparecchi acustici IIC vengono posizionati proprio in prossimità del timpano, il condotto uditivo deve essere di una certa dimensione minima.

Gli apparecchi acustici IIC sono indicati per ipoacusie leggere. Poiché sono così piccoli, per portarli è necessario avere una buona coordinazione dei movimenti. Per via del formato, le batterie degli apparecchi acustici IIC vanno sostituite più spesso.